Monday, April 13, 2015

Comparativa tra barlow: Celestron Ultima VS Meade 4000 #140

Ho acquistato nuova una barlow famosa, ovvero la Celestron Ultima. Tutti (o quasi) ne parlano benissimo dicendo che sia la migliore del suo segmento.
Una sua concorrente è proprio la mia barlow, la Meade 4000 #140, acquistata da me nuova molto tempo fa e ne sono sempre stato molto soddisfatto, per cui ho deciso di fare un test quanto più imparziale possibile.

Per dare validità ad un test in alta risoluzione, condizionato moltissimo dal seeing (essendo il telescopio acclimatato, collimato ecc ecc), ho cercato di riprendere il pianeta nel più breve lasso di tempo possibile, allungando le riprese a 3 minuti ciascuno usando un filtro IR-Pass, in modo che le condizioni climatiche fossero il più simili possibile.
I filmati sono stati ripresi con FireCapture impostando gli stessi valori di gain ed esposizione, elaborati con Autostakkert con gli stessi criteri prendendo i migliori 1000 frame ciascuno ed elaborati con Photoshop seguendo la stessa identica procedura per tutte.
Le barlow sono state usate a focale nativa e con un tiraggio di 35mm.
Il fuoco è stato fatto mediante maschera di Bahtinov sulla medesima stella di riferimento, poco distante da Giove.
Sotto queste premesse, credo che i risultati siano omogenei e confrontabili tra loro, per cui penso che possano essere un buon test.

Usando le barlow a tiraggio nativo si ottiene lo stesso fattore moltiplicativo: FireCapture da un valore di 5100mm per entrambe e quindi l’ingrandimento risultante è di 2,2x
usando invece la prolunga di 35mm la Celestron porta la focale a 6400mm (2.72x) e la Meade a 6100mm (2,59x)

Le immagini ottenute sono state poi riscalate in Photoshop per portarle tutte alla stessa grandezza, ridimensionando quelle più grandi alla grandezza minore.

Di seguito le immagini e la legenda:

1- Celestron Ultima 5100mm
2- Meade 4000 #140 5100mm
3- Meade 4000 #140 6100mm
4- Celestron Ultima 6400mm