Thursday, April 6, 2017

Giove ed Io

Rompo il mio lungo letargo astronomico con una osservazione seguita da sessione fotografica di Giove, che adesso è osservabile dalla mia postazione verso la mezzanotte. Fino ad adesso risultava troppo basso e la traiettoria era troppo vicina ai tetti delle case.

In una serata non certo brillante per condizioni osservative, mi ha salvato una certa foschia presente che ha reso “l’aria” calma, spazzata via poco dopo da una brezza fresca che si è rafforzata verso mezzanotte e mezza, rendendo il cielo molto trasparente ma facendo sventolare il pianeta come una bandiera al vento

Dopo tanto tempo la visione di un astro è sempre emozionante. Quante volte avrò guardato il gigante, ma ogni volta è sempre diversa, la conversazione cambia, non ci diciamo mai la stessa cosa. E l’altro ieri mi ha raccontato di quando Io, transitandogli davanti, gli ha fatto un po’ di ombra.

Jup_20170404_210905_L.png Jup_20170404_220225_L.png Jup_20170404_220724_L.png

i dati delle riprese

FireCapture v2.5 Settings
————————————
Camera=ZWO ASI185MC
Filter=L
Profile=Jupiter
Diameter=44.17”
Magnitude=-2.47
CMI=236.0° CMII=357.3° CMIII=115.6° (during mid of capture)
FocalLength=2100mm
Resolution=0.37”
Filename=Jup_20170404_220225_L.ser
Date=20170404
Start=220155.692
Mid=220225.696
End=220255.700
Start(UT)=220155.692
Mid(UT)=220225.696
End(UT)=220255.700
Duration=60.008s
Date_format=yyyyMMdd
Time_format=HHmmss
LT=UT
Frames captured=1816
File type=SER
Binning=no
ROI=400×300
ROI(Offset)=776×464
FPS (avg.)=30
Shutter=33.00ms
Gain=150 (31%)
Brightness=0
AutoHisto=75 (off)
WBlue=99
Gamma=50
AutoExposure=off
USBTraffic=80
HighSpeed=on
HardwareBin=off
WRed=52
SoftwareGain=10 (off)
Histogramm(min)=0
Histogramm(max)=114
Histogramm=44%
Noise(avg.deviation)=n/a
Limit=60 Seconds
Sensor temperature=25.9 °C