Tuesday, March 19, 2013

Torretta binoculare Baader MaxBright

maxbright.jpg La visione binoculare è molto più rilassante e permette di percepire molto più facilmente i dettagli dei pianeti e la loro tridimensionalità, inoltre rende le visioni degli oggetti del fondo cielo molto più naturali e rilassanti.
Esistono delle torrette da attaccare al telescopio che dividendo il fascio ottico in due, simulano la visione binoculare: invece di avere un binocolo gigante (che quando è grande sono due tubi da 120mm e costa una fraccata di soldi, oltre le 3500€) basta avere un tubo solo, grande o grandissimo, ad un quinto del prezzo, e la raccolta della luce è enormemente maggiore (due diametri da 120mm hanno una superficie mooolto più piccola di un diametro da 235mm).
Ebbene, da visualista che sono e da mezzo ciecato che sono, ne ho presa una! Usata ovviamente, pari al nuovo ed ancora in garanzia.
Non vedo l’ora di provarla sul cielo di Montecatini :P

  1. Lantaca

    Tuesday, June 4, 2013 - 14:26:48

    Provata sotto un cielo veramente splendido fino alle 01:00, dopo di che è diventato molto traballante. Peccato perché proprio in quel momento Saturno era più alto nel cielo ed era finalmente godibile.
    Comunque me la sono gustata su oggetti deepsky, con il riduttore e due 22mm ho ottenuto notevoli campi inquadrati.
    La collimazione degli oculari non è drammatica come qualcuno sostiene, oppure sono io che mi adatto abbastanza bene, fatto sta che la torretta rende l’uso del telescopio esclusivamente individuale. Impossibile usarla con altri astrofili poiché ogni volta c’è da regolare collimazione e fuoco degli oculari, una noia mostruosa.
    La visione era appagante, ma francamente non sono rimasto sconvolto. Non saprei dire se meglio o peggio del monoculare sugli oggetti deep.
    Non so se la terrò per molto tempo, visto anche che le occasioni di osservazione sono sempre poche, forse mi conviene remunerare ed alleggerire il setup… Si vedrà…