Thursday, December 15, 2011

Gli standard web

Quella degli standard web è una questione annosa, ma vale la pena, anche solo a scopo informativo, raccontare i piccoli intoppi quotidiani.

L’ultimo in successione cronologica è la fruizione dei contenuti video su Opera.
Perché parlo di questo? Semplice, tutti i siti contengono materiale video, o in Flash o in altro standard più nuovo.
Ecco, appunto, standard. Lo standard non è standardizzato!
Per i contenuti in flash è necessario installare flash player, e sui computer “bloccati” non è possibile farlo. Ma con un browser compatibile con il nuovo HTML5 ed il tag video, è possibile vedere tali contenuti con il nuovo formato di compressione compatibile con HTML5 (solo se il sito rende disponibile il video sia in flash che in HTML5 ovviamente, ma youtube e vimeo lo fanno).

Per poter sfruttare l’HTML5 serve un browser moderno: IE9 (solo su Vista o seven ed io ho XP), chrome, Firefox 3.6 o Opera 11.60

Uso opera e vado su Youtube e mi compare un bel messaggio: installa flash per vedere i video!

Ma come, e l’html5? Con orrore apprendo ulteriori notizie: il nuovo Standard Web per i video può usare 2 formati di compressione, o il gratuito Ogg Theora, inizialmente indicato ad essere lo standard e poi licenziato a favore di una babele di formati, oppure l’H264, brevetto di MPEG LA (se lo usi devi pagare). Infine Google ne fa uno suo, il WebM gratuito.

Ora il problema è che i browser che fanno della libertà il prprio inno (FF e O) non supportano l’H264 che ovviamente è quello più usato. Tant’è che youtube, di google, ha la quasi totalità dei video o in flash o in H264, e solo da poco ha inserito video in WebM.

Il risultato? Se vuoi vedere tutto devi usare Google Chrome come browser, altrimenti sei costretto a installare flash.

Chi vincerà? il migliore codec o l’interesse delle aziende che sponsorizzano certe tecnologie?
Per ricapitolare:
- mondo opensurce: Theora
- Apple e Microsoft: H264
- Google: WebM

Alla faccia della standardizzazione.

  1. Piero VDFN

    Friday, December 16, 2011 - 15:21:02

    Non so se siano messi peggio gli standard web o i codec.
    Per gli standard web alla fine più o meno tutti alla fine si danno da fare, si raggiunge qualche compromesso etc.
    Allo stato attuale, pur essendo un formato strano - l’Adobe da le specifiche ma non lascerebbe creare un player alternativo -, mi sento di dire di usare Flash.

    HTML 5 non è ancora uno standard definitivo e non lo sarà per almeno altri tre anni, perciò a video bisognerebbe sempre usare un’alternativa - qualora si volesse seguire proprio gli standard e più o meno l’accessibilità - e se proprio si volesse essere pro accessibilità massima bisognerebbe mettere un link per il download e la visione del video tramite un programma locale.

    Altro casino comunque viene fuori con i Web Font: c’è il W3C e Mozilla che sono a favore di un formato apposito per il web (se non mi sbaglio woff), mentre gli altri c’è chi è favorevole al True Type Font e chi favorevale ad altri formati.

    Tornando alla premessa volevo fare un’osservazione riguardo il codec video… La mia TV (una Sony Bravia) non va d’accordo per esempio col Matroska ma solo con codec chiusi quali l’AVI e l’MPEG… E la cosa peggiore è che come file system supporta solo il FAT32 @_@ .
    Io perciò come altro standard proporrei un file system multi piattaforma e senza licenze.

    Infine, tornando in tema con l’articolo, io sono favorevole a Ogg Theora. Di sicuro contro l’H264. Invece il WebM lo considero in malo modo: di Google meglio non fidarsi ciecamente.
    Volevo inoltre ricordare un piccolo fatto storico: anche il formato GIF una volta era come l’MPEG, ovvero col brevetto che imponeva ancora di pagare. Alla fine è stato supportato dai browser ma da anni lo standard de facto è diventato il PNG.

  2. Lantaca

    Friday, December 16, 2011 - 15:32:45

    Volevo inoltre ricordare un piccolo fatto storico: anche il formato GIF una volta era come l’MPEG, ovvero col brevetto che imponeva ancora di pagare. Alla fine è stato supportato dai browser ma da anni lo standard de facto è diventato il PNG.

    E meno male perché il PNG è nettamente migliore del GIF… ^_^

  3. bobu

    Friday, December 16, 2011 - 15:38:52

    Non so perchè ma credo che google avrà la meglio. D’accordo a non fidarsi cecamente di google ma è e rimane il sito più visitato al mondo e questo genera grandissima influenza su tutto il web

  4. Lantaca

    Friday, December 16, 2011 - 15:43:21

    Come dice Woody Hallen: Basta che funzioni… se WebM diventerà uno standard, per me ok, basta che diventi davvero uno standard e che venga supportato da tutti i browser e che i siti usino quel codec… ma questa è fantascenza :(

  5. bobu

    Friday, December 16, 2011 - 19:04:48

    LOL..
    Woody Allen disse anche..

    Per me ciò che vedi è tutto ciò che hai.

    come dargli torto.. ^_^

  6. bobu

    Friday, December 16, 2011 - 19:06:36

    PS. Ora ho notato un piccolo bug.. Al blog quote aggiungi
    min-height: 50px;
    Perchè così sei sicuro che mostri sempre l’immagine delle virgolette intera e non come nel commento sopra :)