Thursday, August 7, 2014

Super cercatore

Da tempo penso di dotare il C9.25 di un cercatore da 50mm, ma non ho mai trovato il modo di trovarne uno come lo volevo io.
Sull’usato se ne trovano, ma sono sempre i classici 8 o 9×50 con oculare fisso, con crocicchio non illuminato.
Ne ho preso uno ed ho deciso di modificarlo per poterlo usare con oculari da 31.8mm.
Sergio ha quindi realizzato una flangia di bassissimo spessore che si avvita al tubo del cercatore, e che accoglie gli oculari.
L’ho provato con l’oculare con reticolo illuminato ed è davvero comodo!
Purtroppo, con questa flangia, inserendo la ASI non si raggiunge il fuoco, per cui non posso usarlo come tele guida, ma se uso invece una barlow 2x il fuoco si raggiunge benissimo, anzi avanza qualcosa.
Ho così fatto un test di guida per valutare se la focale del cercatore potesse essere sfruttabile col C9.25 ridotto a F=1200.
Ebbene, dalla città, sul balcone di casa, ho inquadrato m16 ed erano visibili molte stelle per fare la guida, per cui ho provato a fotografare ed il risultato è stato, per me, soddisfacente!
Reputo quindi il cercatore davvero utile e versatile. Ovviamente non è l’ideale come guida per un C9.25 avendo una focale con barlow di 250mm circa (o anche meno), ma se si vuole stare leggerissimi e con la strumentazione ridotta all’osso, può essere un ottimo compromesso in vece del classico telescopio in parallelo.
Non sia mai che in futuro tolga la barra vixen ed usi solo questo cercatore per fare foto! chissà, dovrò fare altre prove ed altre foto per vedere i risultati di guida, se questi si manterranno costantemente buoni, potrei anche pensarci seriamente, in barba a tutte le regole matematiche del caso…

celestron_cercatore_9x50_1.jpg celestron_cercatore_9x50_2.jpg

Tuesday, November 26, 2013

Ancora sul rinnovamento del setup astronomico

Gusto per cronaca, dato chel’80ED non c’è più e che il cercatore guida Tecnosky 60/228 risulta un po’ piccolo per guidare bene il C9¼, anche se ridotto, ho pensato bene di separarmene per prendere un rifrattore acromatico SW 70/500, già dotato di anelli decentrabili. C’ho anche guadagnato nello scambio.

Inoltre, avendo venduto anche il riduttore di focale dell’80ED, mi sono preso un buon obbiettivo per la Nikon, un Nikkor 200mm F4 Ai-s, completamente manuale. È ottimo per la fotografia a grande campo, e sulla mia D5000 risulta essere un 300mm. Poi mi metto all’opera per fare il morsetto e metterlo in parallelo al telescopio, evitando di usare il piggy back che sposta il peso da una parte e sbilancia il setup generale.

ath1-annuncio_27420_47386_SNB12609.JPG

ath1-annuncio_27800_48239_DSCN5605.JPG