Thursday, November 5, 2020

Lockdown

Sembra sia trascorso molto più tempo, sembra quasi una vita… stiamo vivendo un periodo strano. Quado mi fermo a pensarci mi riempio di una tristezza difficile da spiegare.
Guardo Leonardo e penso che gli dovrei delle scuse, ma non so come fare e mi ritrovo ad abbracciarlo e baciarlo sulla testa, e lui mi ricompensa con un sorriso ed un perché innocente.
Devo chiedergli scusa perché gli è stato rubato un anno di vita: niente sport, niente amici, niente spensieratezza ma solo diffidenza e paura, raccomandazioni e doveri.
Lui non se ne rende conto a pieno, vive la sua vita così come gli viene presentata, magari ignaro delle opportunità perse. Mi rincuora solo che è ancora piccolo e ha ancora un mondo davanti e potrà recuperare il tempo perso. Ed io vivo per preparargli la strada affinché possa recuperarlo tutto, anche le briciole.