Tuesday, December 2, 2014

Prima luce Vixen ED81s

Questo giovedì mi è arrivato il nuovo rifrattore! Ecco la causa del maltempo che sto causando all’intera penisola :-)
Volevo un rifrattore dal peso contenuto che potesse essere usato come guida per il mio C9¼, e per usarlo per astrofoto, sia deep che sul sole. Ho optato per questo Vixen!
Ho potuto provarlo poco e solo di giorno per fare un test sulle varie antenne televisive, cartelli stradali, targhe ecc. In alto solo nuvole e pioggia purtroppo.
Ho avuto in passato due SW 80ED (uno ORO e l’altro BD) ed uno Scopos 66 APO.
Devo dire che la migliore qualità costruttiva rispetto agli SW si percepisce. Il tubo è dimensionato per la lente, è molto più leggero. Il fok da 60mm a cremagliera è morbido e pastoso, privo di giochi, ma è soprattutto l’ottica che mi ha dato, per adesso, una buonissima impressione. Fino a 4/5 del campo, con oculari LVW, non si percepisce nessun cromatismo. Solo all’estremità, quasi sul bordo, viene fuori un po’ di alone violaceo. Non so se attribuire la causa all’oculare o al telescopio, ma non avendo altre tipologie di oculari non posso verificare :-)
Non posso fare un confronto diretto, vado solo a memoria, ma sulla base di questo primo contatto ritengo il nuovo ED81s migliore rispetto ai vari 80ED che ho avuto ed allo Scopos. Spero di poterlo usare quanto prima su luna e sole…

Ieri sera si è aperta una breve finestra tra le nuvole velate, per cui mi sono precipitato sul balcone per la prima luce del nuovo rifrattore!
Ho potuto fare poco, ma il test sul bordo lunare ha confermato l’assenza di cromatismo al centro del campo e solo un accenno alle sue estremità. Ai bordi del campo fornito dai miei oculari infatti si iniziava a notare una leggera linea giallina. Ho usato i miei oculari, ovvero i vixen LVW, abbinati sia al flip mirror in dotazione al telescopio (in visione diritta e angolata), sia col diagonale prismatico T2 Baader. Col prisma Baader mi è parso affievolirsi un poco il giallo al bordo del campo, forse per la minore trasmissione della luce, oppure per altre teorie che non sto a citare.

Il test su una stella (Menkar) ha evidenziato una perfetta geometria delle ottiche, la stella era di un bell’arancione/rosso cerchiato da un solo netto disco di diffrazione. Mi sono dimenticato di fare il test di intra ed extra focale, avevo poco tempo. Il seeing non era il massimo per cui non sono sicuro se il disco era interrotto o meno in tre parti dovuto ai distanziatori a 120° del doppietto, ma mi sembrava di no.

Ho puntato brevemente anche M42, anche se il cielo era velato e con foschia, oltre alla presenza della luna attenuata parzialmente dalle nuvole, comunque si vedeva. Risolto perfettamente il trapezio centrale a tutti gli ingrandimenti (28x con oculare 22mm fino a 125x con oculare 5mm)
Infine occhiata a M45 che stava tutta dentro al campo con oculare da 22mm (FOV~2,3°). Una bella visione.

Speriamo che il meteo conceda un paio di serate serene in tempi rapidi…